«

»

Lug 18

Angionews: the future has already begun!

 

Gaia Alari

 

“… Ma questi filosofi, le cui mani sembrano fatte solo per frugare nel fango, i cui occhi sembrano fissarsi solo sul microscopio, o sul crogiuolo, hanno compiuto miracoli. Essi penetrano nei recessi della natura e ne rivelano l’opera segreta. Hanno acquisito nuovi e quasi illimitati poteri, possono comandare il fulmine nel cielo, simulare il terremoto e prendersi gioco del mondo invisibile con le sue ombre …”

Frankenstein – Mary Shelley

Con queste parole la scrittrice inglese Mary Shelley nel suo “Frankenstein” narrava del desiderio ancestrale dell’uomo di diventare un super-uomo, scavalcando i limiti ad esso imposti dalla natura stessa, per beffarsi, tramite la conoscenza e il controllo, di ciò che umano non è.

Con l’avvento della genetica, poi, il passo che ha portato scrittori e fumettisti ad associare mutazioni geniche all’acquisizione di superpoteri è stato breve: basti pensare al mitico Uomo Ragno, fino ad arrivare ai più moderni X Men; proprio tra questi, il più popolare di tutti i tempi è Wolverine, eroe dotato di indistruttibili artigli di adamantio, e della capacità di autorigenerare i propri tessuti, sfiorando così l’immortalità.

Forse non saremo ancora forniti di potentissimi artigli, ma per quanto riguarda la rigenerazione tissutale, lo studio recentemente pubblicato su Science, condotto da Markowitz e dal suo team dell’università di Cleveland, ci dà ottime speranze.

Esaminando come possibile target terapeutico l’enzima 15-PDGH (prostaglandin degrading enzyme), che inibisce la PGE2, molecola lipidica angiologicamente nota per il suo ruolo nel controllo del tono vascolare, nonchè coinvolta nella proliferazione del compartimento staminale di svariati tessuti, gli scienziati hanno potuto osservare come l’inibizione di tale enzima potenziasse la rigenerazione dei tessuti in modelli murini.

Mettendo a confronto topi wild type e topi knockout per il gene della 15-PGDH, i ricercatori sono giunti a una serie di importanti conclusioni. In primis hanno riscontrato un aumento generale di PGE2 in diversi tessuti, inclusi midollo osseo, colon e fegato. In secondo luogo hanno notato un aumento della capacità di rigenerazione dei tessuti stessi in risposta ad un danno.

A livello midollare, i topi mutati hanno dimostrato una maggiore capacità ematopoietica; a livello colico hanno risposto a un danno indotto da DSS (sodio destransolfato) con un incremento di due volte superiore rispetto ai topi wild type della proliferazione delle cellule delle cripte; infine a livello epatico, hanno mostrato un cospicuo aumento della rigenerazione epatocitica a seguito di epatectomia parziale.

Ma la scoperta di fondamentale importanza e che rende straordinario questo studio è l’isolamento di SW033291, una piccola molecola, potente inibitrice di 15-PGDH, attiva in vivo, la quale è in grado di mimare esattamente nei topi il fenotipo knockout per il gene dell’enzima, con un ulteriore vantaggio: nei topi trattati ha indotto una ricostituzione dell’emopoiesi post-trapianto di midollo di ben 6 giorni più rapida rispetto a quanto avviene nel campione non trattato!

Con la prospettiva di procedere con ulteriori sperimentazioni su animali di maggiori dimensioni e infine sull’uomo, si è frattanto concluso che si può benissimo identificare 15-PGDH come un bersaglio terapeutico, fornendo per di più una molecola chimica, SW033291, che è un attivo inibitore in vivo di 15-PGDH. Questa strategia terapeutica potrebbe avere riscontri molto positivi nella cura della colite e nel recupero di funzionalità post epatectomia parziale e post trapianto di midollo.

 

…E nel frattempo, mentre ci apprestiamo a scoprire la formula per l’autorigenerazione, non ci resta altro che tifare per i nostri ricercatori e attendere pazientemente i nostri artigli di adamantio!

 

 

BIBLIOGRAFIA

 

  • Zhang Y et al: Inhibition of the prostaglandin-degrading enzyme 15-PDGH potentiates tissue generation. Science” 2015 Jun 12;348(6240

 

  • “Frankenstein o il Prometeo moderno”- Mary Shelley (1816-17) https://www.youtube.com/watch?v=Lg17y6iz7Xs

 

  • Wolverine https://it.wikipedia.org/wiki/Wolverine