SIAPAV

La Società Italiana di Patologia Vascolare, è stata fondata nel Dicembre del 1978, ed ha tenuto il suo primo congresso a Roma nel 1979. Nel corso di questi venti anni la Società è stata presieduta dai Proff. Antonio Strano, Mauro Bartolo, Giacomo Tamburino, Sergio Coccheri.
Dal 1996 l’Assemblea dei Soci ha deliberato di dedicare, ogni due Congressi consecutivi, la riunione scientifica annuale all’aggiornamento ed alla discussione dei risultati prodotti dai Gruppi di studio.
La prima di queste riunioni di aggiornamento ha avuto luogo a Napoli, nel Dicembre 1998. Con l’attiva partecipazione di oltre 400 esperti la 20a Riunione Scientifica è stata dedicata a rilevanti temi clinici (aneurismi, Trombosi Venose, Arteriopatie Periferiche, Ischemia Critica) ed importanti aspetti dell’organizzazione e della regolamentazione dell’Angiologia nella didattica universitaria e post-universitaria e nell’assistenza sanitaria in Italia.
La scadenza naturale della SIPV prevista per la fine del 1999, ed insieme la necessità di adeguare lo statuto alla nuova legge sulle Organizzazioni non Lucrative di Utilità Sociale (ONLUS) ha indotto il Consiglio Direttivo a formulare un nuovo Statuto, che è stato approvato, insieme al Regolamento della Società ed al Regolamento delle Sezioni Regionali, dall’Assemblea straordinaria durante la riunione di Napoli.
Con l’approvazione del nuovo Statuto la Società ha modificato la propria denominazione in

Società Italiana di Angiologia e Patologia Vascolare
Italian Society for Angiology and Vascular Medicine

La nuova denominazione è particolarmente opportuna perché incorpora il termine tradizionale di "Angiologia" (che del resto è quello ufficiale dei piani di studio universitari e delle unità operative ospedaliere) senza rinunciare alla "Patologia Vascolare" intesa come riferimento ad un vasto campo culturale, non soltanto clinico ma anche biologico ed epidemiologico. Questo carattere molti ed interdisciplinare della Società è assicurato dall’aver riservato nel Consiglio Direttivo, composto da 9 Consiglieri, 1/3 dei posti ai Chirurghi Vascolari ed altri Specialisti, mentre 2/3 sono ricoperti da Angiologi ed Internisti.
Le finalità istituzionali della Società sono

  • lo studio dell’apparato vascolare
  • gli aspetti epidemiologici, diagnostici, clinici, terapeutici, riabilitativi e di profilassi delle vasculopatie
  • la loro comunicazione scientifica
  • l’aggiornamento e la promozione della qualità professionale
  • il collegamento organico con altre associazioni scientifiche aventi affinità di intenti.

L’attività societaria è caratterizzata dal Congresso nazionale, che da alcuni anni ospita sempre più di frequente Simposi e Forum Intersocietari con altre Società consorelle, dalle riunioni delle Sezioni Regionali, dall’attività scientifica ed organizzativa dell'Ufficio Studi e Ricerche, nel quale dal 2009 sono confluiti i Gruppi di Studio.

La società Italiana di Angiologia e Patologia Vascolare (SIAPAV) è la più importante società di medicina vascolare a livello nazionale. La denominazione è particolarmente opportuna perché incorpora il termine tradizionale di "Angiologia" a quello della “Patologia Vascolare" intesa come riferimento ad un vasto campo culturale, non soltanto clinico, ma anche biologico ed epidemiologico.

Il carattere multi ed interdisciplinare della Società è assicurato dall’aver riservato nel Consiglio Direttivo, composto da 9 Consiglieri, 1/3 dei posti ai Chirurghi Vascolari ed altri Specialisti che operano nell’ambito della medicina Vascolare, e 2/3 dei posti ad Angiologi e Medici Vascolari.

Gli obiettivi che SIAPAV si pone per i prossimi anni sono:

  • Raggiungere piena consapevolezza della rilevanza dello specialista Vascolare Angiologo a fianco del Chirurgo vascolare con ruoli paritetici e precipui;
  • Aumentare la visibilità di SIAPAV nella comunità scientifica che si occupa di patologia vascolare attraverso una collaborazione organica e proficua con altre società e associazioni scientifiche aventi affinità di intenti;
  • Sviluppare il senso di appartenenza ad una società che si occupa con approccio olistico della patologia vascolare e che propone e supporta la metodologia clinica come base per indirizzare una diagnostica vascolare non invasiva appropriata e sostenibile;
  • Migliorare l’organizzazione della società attraverso Unità di Staff rappresentate dagli uffici che operano sotto la guida del Consiglio Direttivo;
  • Promuovere l’aggiornamento e la qualità professionale attraverso il confronto e non attraverso autoreferenzialità;
  • Promuovere il miglioramento continuo della qualità e l’Accreditamento di eccellenza;
  • Promuovere la ricerca indipendente SIAPAV coordinata dall’Ufficio Studi e Ricerche, che sviluppa progetti di formazione e ricerca sotto la guida del Consiglio direttivo;
  • Promuovere la ricerca attraverso alleanze strategiche tra strutture Ospedaliere ed Universitarie per meglio collaborare alla realizzazione di progetti di ricerca, in Italia e all'estero;
  • Promuovere l’ingresso dei più giovani nella società con possibilità di inserimento degli stessi nelle varie attività societarie;
  • Interloquire con le istituzioni al fine di promuovere la consapevolezza della necessità di strutture dedicate alla patologia vascolare nell’ambito non chirurgico al pari di quello chirurgico, e favorire l’istituzione di centri multidisciplinari di medicina vascolare;
  • Promuovere la collaborazione con il medico di Medicina Generale favorendo sinergie culturali e organizzative con il territorio;
  • Promuovere le sinergie e la condivisione di esperienze organizzative nelle le varie regioni.

Triennio 2015 - 2017


FILIPPO FERRARA
Vicepresidente


ADRIANA VISONA’
Presidente

BASILIO CRESCENZI
Vicepresidente


ALFIO AMATO
Segretario


GABRIELE ALARI
Consigliere


GIAMPIERO AVRUSCIO

Consigliere


WALTER DORIGO
Consigliere


GIANFRANCO LESSIANI
Consigliere


LUCIANO LEONE
Consigliere

Mauro Bartolo

Franco Pratesi

Antonio Strano

Sergio Coccheri

Michele Cospite

Raffaele Del Guercio

Giuseppe Nuzzaci

Franco Pitzus

Giacomo Tamburino

Tullio Di Perri

Claudio Allegra

Benedetti Valentini

Sandro Forconi

Giuseppe M. Andreozzi

Elsa Marchitelli

Cronologia Congressi

ANNO

SEDE

COORGANIZZATORI

1

1979

Roma

Pola - Di Matteo - Fiorani

2

1980

Verona

Vecchioni

3

1981

Palermo

Strano

4

1982

Bologna

Borgatti - Coccheri - D’Addato

5

1983

Cagliari

Brotzu

6

1984

Catania

Andreozzi

7

1985

Torino

Capaldi - Raso

8

1986

Firenze

Nuzzaci - Bertini

9

1987

Copanello

Del Guercio - Zannini

10

1988

Trieste

Feruglio

11

1989

Roma

Allegra

12

1990

Palermo

Cospite

13

1991

Milano

Libretti - Catalano

14

1992

Roma

* Strano - Allegra

15

1993

Cagliari

Pitzus

16

1994

Padova

Signorini - Deriu

17

1995

Taormina

Andreozzi

18

1996

Roma

* Tamburino - Allegra

19

1997

Roma

* Coccheri - Andreozzi

20

1998

Napoli

Del Guercio

21

1999

Bologna

* Coccheri - Andreozzi

22

2000

Roma

* Andreozzi - Scondotto

23

2001

Trieste

Ponte - Andreozzi

24

2002

Roma

* Andreozzi - Scondotto

25

2003

Roma

*Allegra - Barbera

26

2004

Messina

Allegra - Longo

27

2005

Roma

*Allegra - Barbera

28

2006

Roma

*Allegra - Ferrara

29

2007

Palermo

Novo - Allegra

30

2008

Roma

*Allegra - Ferrara

31

2009

Roma

*Andreozzi - Antignani

32

2010

Padova

Visonà - Andreozzi

33

2011

Roma

*Andreozzi - Antignani

34

2012

Napoli

Del Guercio – Visonà

35

2013

Milano

Arpaia – Visonà

36

2014

Roma

Visonà – Amato

37

2015

Palermo

Di Pino - Visonà

38

2016

Bologna

Ghirarduzzi - Visonà

*congressi organizzati direttamente
dal Consiglio Direttivo in carica